DA NORCIA ALL’EUROPA

Definiti "gli esperti consiglieri tecnici del terzo mondo del loro tempo", i monaci benedettini hanno giocato un ruolo fondamentale nella rinascita del continente a seguito della caduta dell'Impero Romano e delle invasioni barbariche. In un periodo di crisi di valori e istituzioni, il prezioso apporto dell'ordine fondato da Benedetto da Norcia fu quello di salvaguardare non solo gran parte della cultura greco-romana che sarebbe andata persa senza il paziente lavoro dei copisti, ma anche la ricostruzione agraria di un territorio che grazie a esse si rinnovò nello spazio materiale e spirituale. Della invisibile trama che lega i monasteri benedettini si è recentemente occupato lo scrittore triestino Paolo Rumiz (Il filo infinito), compiendo un viaggio dall'Atlantico alle sponde del Danubio alla scoperta di una comunità coesa intorno alla preghiera e al lavoro, che ha contribuito a far nascere la realtà che noi chiamiamo "Europa".

1Persone correlate

1Luoghi collegati