13/09/2020

UNA STRAORDINARIA IMPRESA CIVILE

2020_09_13_092

Non è mai troppo tardi era il nome di una celebre trasmissione RAI andata in onda negli anni Sessanta del secolo scorso che si prefiggeva di insegnare a leggere e a scrivere agli italiani che – se pur superata l'età scolare – non ne erano ancora in grado. Molti probabilmente non sanno però che già alcuni decenni prima, a Roma, nel 1947, era stata fondata da un gruppo di studiosi l'Unione nazionale per la lotta contro l'analfabetismo (UNLA). E se è vero che «i documenti raccontano», l'immenso archivio di questo ente (più di 1300 faldoni di materiali ancora in fase di riordino) racconta una nazione che oggi ci sembra anni luce lontana ma che forse, a ben guardare le classifiche internazionali di competenze linguistiche e abbandoni scolastici, così lontana non è. Nascosto tra polverose casse dagli anni Settanta, l'archivio è tornato alla luce solo pochi anni fa ed è ora sottoposto a vincolo dalla soprintendenza archivistica. Del ritrovamento di queste preziose carte e della battaglia per la formazione come momento di crescita democratica discutono il giornalista Francesco Erbani, la ricercatrice di urbanistica Francesca Leder e la linguista Silvana Ferreri.


L'evento 092 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente era prevista la presenza dal vivo di Silvana Ferreri anziché in collegamento streaming. 

English version not available

Italiano

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati