LA RIVOLUZIONE È CAPIRE L'ALTRO

Così afferma Colum McCann (TransAtlantic, I figli del buio, Questo bacio va al mondo intero) intervistato riguardo alla sua ultima opera (Apeirogon), romanzo in cui, ascoltando la reale testimonianza di due padri che hanno perduto le rispettive figlie, sposta l'asse del racconto dalle strade di New York a quelle del Medio Oriente tormentato dalla violenza. Che sia necessario ricostruire tra le pagine i fragili rapporti tra Israeliani e Palestinesi o dipingere vicende reali legate all'Irlanda natia o alla Grande Mela dove oggi vive, lo scrittore di Dublino da sempre riesce con maestria a mescolare il proprio immaginario alla ricerca puntuale e documentata dei fatti storici. La fiction/non-fiction è uno dei tratti distintivi di McCann, la cui voce si fonde così insieme a quelle dei suoi personaggi, catturando molteplici punti di vista per raggiungere quello che egli reputa l'obiettivo principale: la ricerca della sincerità nella scrittura. Dopo oltre dieci anni l'autore torna a Mantova, affiancato sul palco dal giornalista e scrittore Gabriele Romagnoli (Solo bagaglio a mano, Cosa faresti se).

L'autore parlerà in inglese, con interpretazione consecutiva in italiano.

Con il contributo di Literature Ireland.

1Luoghi collegati

1Enti correlati