Una storia che lascia il segno. La scrittura dal cuneiforme al digitale

rassegna

Il programma di scrittura installato nelle piazze e nei palazzi del Festival comprende: il "pronto soccorso corsivo" di piazza Erbe, gestito dall'Associazione Grafologica Italiana, gli incontri su "storia e futuro della scrittura" (80 - Paolo Cammarosano e Matteo Motolese con Stefano Salis; 175 - Giorgio Buccellati con Clelia Mora; 239 - Ewan Clayton con Marco Belpoliti); le "scritture di scrittori", dedicate all'analisi grafologica della grafia di Leopardi, Calvino e Kafka (accenti di venerdì 11 ore 15.30, sabato 12 ore 11.00, domenica 13 ore 11.00); i laboratori di calligrafia di Ewan Clayton (eventi 92 e 166); le follie tipografiche di Jan Bajtlik (eventi 3 e 20).