Cavalli, Patrizia

Persona

Patrizia Cavalli al Festivaletteratura 2016 - ©Festivaletteratura

Patrizia Cavalli vive a Roma dal 1968. Oltre all'attività poetica, ha scritto radiodrammi per la Rai e si è dedicata a traduzioni per il teatro, in particolare di Wilde ("Salomè"), Molière ("Anfitrione") e Shakespeare ("La tempesta", "Sogno di una notte d'estate", "Otello"). Nel 1992 Einaudi ha raccolto nel volume "Poesie (1974-1992)" i due libri "Le mie poesie non cambieranno il mondo" (1974) e "Il cielo" (1981), con l'aggiunta della sezione inedita "L'io singolare proprio mio". In tale arco cronologico non muta la fisionomia della sua scrittura poetica, che trova la propria misura in una dimensione quotidiana e colloquiale, pur senza rinunciare a un'effusività dell'io poetico, presente anche nelle successive raccolte "Sempre aperto teatro" (1999), "Pigre divinità e pigra sorte" (2006), "Datura" (2013) e nei poemetti "La Guardiana" (2005) e "La patria" (2011). Nel 2012 ha pubblicato "Flighty Matters", raccolta di versi sulla moda in edizione bilingue. Ha vinto diversi premi letterari, tra i quali il Viareggio Repaci per la poesia e il De Sanctis per il miglior saggio breve. (foto: © Giovanni Giovannetti/effigie)

Patrizia Cavalli has lived in Rome since 1968. In addition to her work as a poet, she has written radio dramas for RAI and she has translated many works for the theatre, such as text by Wilde ("Salomè"), Molière ("Anfitrione"), and Shakespeare ("La tempesta", "Sogno di una notte d'estate", "Otello"). 1992 saw the release of the anthology "Poesie (1974-1992)" with Einaudi, the two books "Le mie poesie non cambieranno il mondo" (1974) and "Il cielo" (1981), with the addition of the brand-new section "L'io singolare proprio mio". In that period of time, she did not change her characteristic poetic writing, which finds measure in an everyday, conversational style, without sacrificing the effusiveness of the poetic I, present in her later works "Sempre aperto teatro" (1999), "Pigre divinità e pigra sorte" (2006), "Datura" (2013) and poems "La Guardiana" (2005) and "La patria" (2011). In 2012 she published "Flighty Matters", a collection of poems on fashion in a bilingual edition. She has won a number of prizes including Viareggio Repaci, Pasolini, Dessì, Lerici Pea, De Sanctis and Monselice.(photo: © Giovanni Giovannetti/effigie)

Bibliografia

"Le mie poesie non cambieranno il mondo", Einaudi, 1974
"Il cielo", Einaudi, 1981
"Poesie (1974-1992)", Einaudi, 1992 (2006)
"Sempre aperto teatro", Einaudi, 1999 (2006)
"La guardiana", Nottetempo, 2005
"Pigre divinità e pigra sorte", Einaudi, 2006
"La patria", Nottetempo, 2011
"Flighty Matters", Quodlibet, 2012
"Al cuore fa bene fare le scale", con CD, con Diana Tejera, Voland, 2012
"Datura", Einaudi, 2013
"Shakespeare in scena", Nottetempo, 2016