Dalisi, Riccardo

Persona

Si laurea in architettura all'Università di Napoli, dove ha ricoperto la cattedra di Progettazione. Presso la stessa facoltà è stato direttore della Scuola di Specializzazione in Disegno Industriale. Negli anni Settanta è stato tra i rappresentanti più significativi dell'architettura radicale e tra i fondatori della Global Tools. Da allora si è dedicato al design, accostandosi sempre più all'espressione artistica come via regia della sua vita. Negli ultimi vent'anni anni si è dedicato intensamente alla creazione di un rapporto sempre più articolato e fecondo tra la ricerca universitaria, l'architettura, il design, la scultura, la pittura, l'arte e l'artigianato, mantenendo al centro la finalità di uno sviluppo umano attraverso il dialogo e il potenziale di creatività che ne sprigiona. Nel 1981 ha vinto il premio Compasso d'Oro per la ricerca sulla caffettiera napoletana. Mostre dedicate alla sua attività di architetto, di designer, di scultore e di pittore sono state allestite alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano, alla Basilica Palladiana di Vicenza, al Museo di Denver - Colorado, al Guggenheim Museum di New York, al Museo di Copenaghen, al Museo di Arte Contemporanea di Salonicco, al Museo di Düsseldorf, a Palazzo Reale di Napoli, alla Biennale di Chicago, al Chiostro di S. Domenico a Lamezia Terme, alla Galleria di Lucio Amelio Napoli, alla Fondazione Cartier di Parigi, alla Pasinger Fabrik di Monaco, al Tabakmuseum di Vienna e alla Zitadelle Spandau di Berlino, al Castel dell'Ovo di Napoli, al Chiostro monumentale di Santa Chiara a Napoli.

He graduated in Architecture at the University of Naples where he held the chair of Planning. At the same Faculty he was the dean of the School of Specialization in Industrial Design. In the 70s, he devoted himself to the creation of deeper and more fruitful relationship among university reaserch, architecture, desing sculpure, painting, art and handcraft with the aim of promoting human development through dialogue and the creativity potential that it can bring about. In 1981 he was the recepient of the Compasso D'Oro Prize for his reasearch on the Napolitan coffee maker. Many exhibitions have been devoted to his architectural, designing, sculpturing and painting activities at Biennale di Venezia, at Triennale di Milano, at Basilica Palladiana di Vicenza, at the Museum of Denver- Colorado, at the Guggenheim Museum in New York, at the Museum of Copenhagen, at the Museum of Contemporary Art Thessaloniki, at the Museun of Düsseldorf, at Palazzo Reale in Napoli, at the Chicago's Biennial, at the Chiostro of S. Domenico of Lamezia Terme, at the Lucio Amelio Gallery in Naples, at Cartier Foundation in Paris, at the Pasinger Fabrik in Munich, at Tabakmuseum in Vienna, at the Zitadelle Spandau in Berlin, at Castel dell'Ovo in Napoli, at the Chiostro monumentale of Santa Chiara in Naples.

Bibliografia

"Forma intervallo spazio. La città e l'espansione dello spazio didattico", Stamperia Napoletana, 1967
"L' architettura della imprevedibilità. Glossario delle varianti", Argalia, 1970
"Architettura d'animazione. Cultura di proletariato e lavoro di quartiere a Napoli", Carucci, 1975 (Arte Tipografica, 2000)
"Gaudì. Mobili e oggetti", Electa, 1979
"La caffettiera e Pulcinella. Ricerca sulla caffettiera napoletana, 1979-1987 ", Officina Alessi, 1987
"L' oggetto eroticomiko", FAO/Alessi, 1991
"La scuola di Morosolo", Corraini, Mantova 1992
"Doppio Specchio", Laboratorio di Nola, 1994
"La via breve", Laboratorio di Nola, Nola 1994
"Totocchio", F. T., 1995
"Autoritratto", Laboratorio di Nola, Nola 1995
"Il ventre e la terra", Laboratorio di Nola, 1995
"Architettura e scultura a Lamezia", Corraini, 1996
"La foresta incantata", Laboratorio di Nola, 1996
"Sculture. Catalogo della mostra a Palazzo Reale, Napoli", Electa Napoli, 1997
"Progettare senza pensare", Electa Napoli, 1998
"Il presepe degli uccellini. Per i piccoli piccoli", Electa Napoli, 1998
"Il presepe degli uccellini. Per i piccoli grandi", Electa Napoli, 1998
"Morosolo. Il cuore e lo spazio", Electa Napoli, 1999
"Creatività, design e management", con Gino Finizio, Electa Napoli, 2000
"Ethos & design. Manuale per le nuove generazioni di designer alla ricerca di una missione", con Francois Zille, Electa Napoli, 2002
"Tarantella dal profondo", Mazzotta, 2002
"I nuovi viaggi di Totocchio", Massa Editore, 2003
"Riccardo Dalisi. Commedia umana in piccolo", Massa Editore, 2003
"Radicalmente. Tornare ai fulcri generativi dell'architettura", Edizioni Kappa, 2004
"Pitture", Laboratorio di Nola, Salerno 2004
"Amare l'amore", Il filo di Partenope", 2004
"Design ultrapoverissimo", Libria, 2005
"Ceramicando", Ciampino, 2005
"RadicalmenteNapoli", Clean, 2005
"Oltre il ponte", Edizioni Oltre il Chiostro, 2006
"Camminare ad occhi chiusi", Arco Baleno, 2006
"Creare con le mani. Diritto alla creatività", Angeli, 2006
"Via Crucis", Edizioni Ulisse & Calispo, 2007
"Lo schizzismo", Corraini, 2008
"Decrescita. Architettura della nuova innocenza", Corraini, 2009

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana