Fabbri, Paolo

Persona

Paolo Fabbri al Festivaletteratura 2011 - ©Festivaletteratura

Paolo Fabbri insegna Semiotica dei Linguaggi Specialistici presso la Facoltà di Scienze Politiche della LUISS (Libera Università Internazionale di Scienze Sociali) di Roma. Ha insegnato nelle università di molte città, italiane ed estere, tra cui: Firenze, Urbino, Palermo, Bologna, Roma Due, Venezia, Parigi (Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales; Paris V, Sorbonne; Collège International de Philosophie), San Diego, Los Angeles, Toronto. Tra i tanti ruoli ricoperti sinora figurano: Direttore del Laboratorio Internazionale di Semiotica a Venezia (LISAV), presso il Dipartimento Arti e Design (DADI), IUAV; coordinatore scientifico del Centro di Semiotica e Linguistica dell'Università di Urbino; membro del dottorato d'eccellenza Studi sulla rappresentazione visiva, Università di Siena (SUM, Istituto di Scienze Umane, Firenze); membro della commissione di dottorato di Teoria e storia dell'arte, Università di Venezia; membro del Scientific Advisory Board del Centre for Media and Communication Studies (Dept. of History and Political Sciences), LUISS, Roma. Ha scritto libri, articoli, edito e tradotto libri sui problemi del linguaggio e della comunicazione in più lingue (francese, inglese, spagnolo, portoghese, tedesco, lituano). Ha svolto attività nazionale ed internazionale di ricerca. Ha diretto riviste e collane editoriali. Fa parte del comitato scientifico o editoriale di numerose riviste ed istituzioni nazionali e internazionali. Ha fondato il Centro di Semiotica di Urbino nel 1970. Ha diretto dal 1992 al 1996 l'Istituto Italiano di Cultura a Parigi. È stato Direttore dal 1997 al 1998 del Mystfest (Festival di Cinema del Giallo e del Mistero) di Cattolica, Consigliere Scientifico del Prix Italia (RAI -TV) dal 1999 al 2001, Presidente del Festival dei Popoli di Firenze dal 2001 al 2004 e Presidente de l'Institut de la Pensée Contemporaine, Université de Paris VII "D. Diderot" (Parigi), dal 2004 al 2006. È direttore della Fondazione Federico Fellini di Rimini. Dirige la rivista "Quaderni della Biennale di Venezia"; co-dirige (con Mario Perniola) la rivista "Agalma". Nel 2011 ha pubblicato con Michele Cogo "Fenomenologia di Umberto Eco".

Paolo Fabbri, born in 1939, teaches Semiotics of Specialised Languages at the Faculty of Political Science of the LUISS in Rome. He has taught at many Italian universities and abroad, including: Florence, Urbino, Palermo, Bologna, Roma Due, Venice, Paris (Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales; Paris V, Sorbonne; Collège International de Philosophie), San Diego, Los Angeles, Toronto. The many positionas he held include: directof of the LISAV (Laboratorio Internazionale di Semiotica Venezia), of the Dipartment for Art and Design (DADI) at the University IUAV in Venice, scientific coordinator at the Centro di Semiotica e Linguistica Urbino, member of the Graduate School of Excellency for visual representation at the University of Siena (SUM, Florence), member of the graduate comission for theory of art history at the University of Venice, member of the Scientific Advisory Board of the Centre for Media and Communication Studies (Dept. of History and Political Sciences), LUISS, Rome. He wrote books and articles, translated and edited books on problems of language and communication in various languages (French, English, Spanish, Portuguese, German, Lithuanian). He is also a national and international researcher. He edited magazines and editorial series. He is a member of several scientific and editing boards for numerous journals and national and international institutions. He founded the Centro di Semiotica in Urbino in 1970. He was the director of the Italian culture institute in Paris in 1992 and 1996. Furthermore he headed The Mystfest (Festival for crime and mystic film) in 1997 and 1998, was a scientific counsellor for the Prix Italia (RAI - TV) from 1999 to 2001, president of the Festival dei Popoli in Florence from 2001 to 2004 and president of the Institut de la Pensée Contemporaine, Université de Paris VII "D. Diderot", from 2004 to 2006. He is the dirctor of the Fondazione Federico Fellini in Rimini. He heads the journal "Quaderni della Biennale di Venezia", and co-edits (with Mario Perniola) the magazine "Agalma". In 2011 he published "Fenomenologia di Umberto Eco" together with Michele Cogo.

Bibliografia

"La Luce del Sud. Analisi semiotica di un frammento di Paolo il caldo di Vitaliano Brancati", con Gianfranco Marrone, Circolo semiologico siciliano, 1992
"La Svolta Semiotica", Laterza, 1998 (2003);
"Elogio di Babele", Meltemi, 2000 (2003);
"Segni del tempo. Lessico e dialoghi politicamente scorretti", Guaraldi, 2003
"Segni del tempo. Un lessico politicamente scorretto", Meltemi, 2004
"La sfinge incompresa", Mondadori, 2005
"Fenomenologia di Umberto Eco", con Michele Cogo, Baskerville, 2011

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana