11/09/2004

VITA, MORTE E MIRACOLI DELLE PAROLE

2004_09_11_140

Paolo Fabbri, semiologo ed autore di "Elogio di Babele", presenta il suo libro "Segni del tempo" accompagnato dalla fisarmonica di Gianni Coscia. L'evento 140 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente era prevista la presenza di Michel Maffesoli, sostituito successivamente da Gianni Coscia. Inoltre il suo svolgimento era previsto presso il Chiostro del Museo Diocesano.

English version not available

Italiano

Incontro reading a Palazzo della Ragione: Paolo Fabbri, docente di semiotica all'IUAV (l'università delle arti e design di Venezia), presenta il suo libro "Segni del tempo" accompagnato alla fisarmonica da Gianni Coscia. Il testo di Fabbri si presenta come un susseguirsi di vocaboli scelti e analizzati secondo modalità che differiscono da chiuse definizioni; è un'indagine che passa attraverso gli usi effettivi, quotidiani, dei termini. Percorre i vari campi semantici, le varie pratiche di senso giocando coi significati e mostrando come non vi sia valore e significato intrinseco alla parola, ma un continuo variare a seconda delle diverse posizioni assunte nei vari contesti. Fabbri procede con la lettura di alcune analisi: anima, spirito, bestia, cavaliere, comunicatore, embrione, guerrafondaio, iconoclasta, obesità... alternata a improvvisazioni musicali, a mo' di commento, di Costa. Il connubio lettura-commento musicale risulta particolarmente felice poiché affronta tematiche legate alla semiotica con linguaggio semplice e ironico facilmente accessibile al vasto pubblico.

1Luoghi collegati