Vukotic, Milena

Persona

Milena Vukotic è nata a Roma. Ha seguito gli studi artistici a Londra, Vienna e Parigi, dove ha studiato pianoforte, danza e recitazione. Ha fatto parte della compagnia internazionale Grand Ballet du Marquis de Cuevas. Tornata a Roma, è entrata nella compagnia Morelli-Stoppa e ha lavorato poi con Strehler, Zeffirelli, Enriquez, Paolo Poli. Nel 2002 ha ricevuto il Premio Eleonora Duse per la sua carriera teatrale, in particolare per "Le donne di Picasso", regia di Terry D'Alfonso, e "Notte di grazia scendi" di Samuel Beckett, regia di Mario Morini. Nel 2014 ha ricevuto il Premio Flaiano alla carriera. Nelle ultime stagioni teatrali, tra i lavori più importanti "Lasciami andare madre", regia di Lina Wertmüller con Roberto Herlitzka, e "Regina madre", con e regia Antonello Avallone. Nel cinema ha recitato in 120 film con registi come Blasetti, Fellini, Lattuada, Wertmüller, Bolognini, Scola, Monicelli, Lizzani, Dino Risi, Bertolucci, Tarkovskij, Oshima, Buñuel e nella serie dei "Fantozzi" con Paolo Villaggio. Nel 1994 ha avuto il Nastro d'argento come migliore attrice non protagonista per "Fantozzi in Paradiso". Per la televisione, ha iniziato nel 1964 con "Il giornalino di Gian Burrasca" di Lina Wertmüller, fino all'attuale serie "Un medico in famiglia". È stata voce recitante in numerosi melologhi con i pianisti Angela Annese, Bruno Canino, Antonio Ballista, Filippo Faes. (foto: © Fiorenzo Niccoli)

English version not available

Bibliografia

Non disponibile