Sartori, Giovanni

Persona

Giovanni Sartori è nato nel 1924, ed è fra i più influenti scienziati politici del secondo dopoguerra. Autore di fondamentali volumi tradotti in una molteplicità di lingue, Sartori ha scritto di democrazia, di partiti e di sistemi di partito, di teoria politica e di analisi comparata, di ingegneria costituzionale. Ha insegnato Scienza politica nella Facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri di Firenze fino al 1976. Professore di Scienza Politica alla Stanford University dal 1976 al 1979, ha poi avuto la cattedra di Albert Schweitzer Professor in the Humanities alla Columbia University di cui è professore emerito. I suoi libri più importanti, tradotti in numerose lingue, sono: "Democrazia e definizioni" (1957), "Parties and Party Systems" (1976), "Teoria dei partiti e caso italiano" (1982), "The Theory of Democracy Revisited" (1987) in due volumi, "Elementi di teoria politica" (1987)," Democrazia: cosa è" (1993), "Ingegneria costituzionale comparata" (2000, 4a ed). È accademico dei Lincei ed editorialista del Corriere della Sera.

English version not available

Bibliografia

"Homo videns. Televisione e post-pensiero", Laterza, 1999
"Ingegneria costituzionale comparata", Il Mulino, 2000
"Pluralismo, multiculturalismo e estranei. Saggio sulla società multietnica", Rizzoli, 2000
"Elementi di teoria politica", Il Mulino, 2002
"La Terra scoppia. Sovrappopolazione e sviluppo" con G. Mazzoleni, Rizzoli, 2003
"Mala tempora", Laterza, 2004
"Ingegneria costituzionale comparata. Strutture, incentivi ed esiti", Il Mulino, 2004
"La scienza politica di Giovanni Sartori", il Mulino, 2005
"Mala costituzione e altri malanni", Laterza, 2006
"Democrazia. Cosa è" (nuova edizione ampliata), Rizzoli, 2007
"La democrazia in trenta lezioni", Mondadori, 2008
"Il sultanato", Laterza, 2009