Olmi, Ermanno

Persona

Olmi Ermanno al Festivaletteratura 2012- ©Festivaletteratura

Nato a Treviglio nel 1931 da famiglia contadina, Ermanno Olmi è uno dei maggiori registi e sceneggiatori italiani. Si trasferisce giovanissimo a Milano, dove trova lavoro per la EdisonVolta, per la quale realizza alcuni servizi cinematografici: tra il 1953 ed il 1961 dirige infatti una trentina di documentari, tra cui "La diga sul ghiacciaio" (1953), "Tre fili fino a Milano" (1958), "Un metro è lungo cinque" (1961), tutti incentrati sulla condizione dei lavoratori. Nel 1959 fa il suo debutto cinematografico con "Il tempo si è fermato", da cui emergono temi che diventeranno ricorrenti nella sua successiva produzione: il rapporto con la natura e i sentimenti delle persone semplici. Due anni più tardi, conquista i favori della critica con "Il posto". Il passato documentaristico influisce sulla sua poetica filmica, ispirata ad un vero e proprio verismo rappresentativo, ed è particolarmente evidente ne "L'albero degli zoccoli" (1977), apprezzato dalla critica e premiato con il Nastro d'Argento, il Cèsar e la Palma d'Oro. Grande successo riscuotono poi "La leggenda del Santo bevitore" (1989), girato in inglese e ambientato a Parigi, con il quale si aggiudica il Leone d'Oro, il David di Donatello e il Nastro d'Argento, e "Il mestiere delle armi" (2001), film storico che narra gli ultimi momenti di vita del capitano di ventura Giovanni Delle Bande Nere, anch'esso vincitore di ben nove David di Donatello, del Flaiano d'oro e della Grolla d'oro. Nel 2007, finite le riprese di "Centochiodi", torna ai documentari, iniziando a girare "Terra madre", ispirato al tema del rapporto tra uomo e terra e già titolo del forum di Slow food tenuto a Torino nel 2006. Nel 2008 aggiunge ai numerosi riconoscimenti ottenuti anche il Leone d'Oro alla carriera, mentre nel 2011 esce nelle sale "Il villaggio di cartone", storia di fede e di migranti in Italia.

English version not available

Bibliografia

"E venne un uomo. Sceneggiatura per un film di Ermanno Olmi e Vincenzo Labella", V. Cicione, 1964 (Hobby & Work, 2011)
"L' albero degli zoccoli", ERI, 1980 (Istituto Luce, 2001)
"Ragazzo della Bovisa", Camunia, 1986 (Oscar Mondadori, 2004)
"Cercando Sisol. Un racconto per Natale", Tuttagrafica Cesuna, 1993
"Cantando dietro i paraventi", Federico Motta, 2003
"Il sentimento della realtà", San Raffaele, 2008
"Il sergente nella neve. La sceneggiatura", con Mario Rigoni Stern, Einaudi 2008
"Gli anni Edison. Documentari e cortometraggi (1954-1958)", con DVD, Feltrinelli, 2008
"Rupi del vino", con DVD, Cineteca di Bologna, 2010
"Terra madre", con DVD, Feltrinelli, 2010
"Il villaggio di cartone. Diabasis", con Claudio Magris e Gianfranco Ravasi, Archinto, 2012

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana