Haddad, Joumana

Persona

Nata a Beirut nel 1970 Joumana Haddad è un'apprezzata poetessa libanese. Esordisce nel 1995 con "Il tempo del sogno", a cui seguono "Invito a una cena segreta" nel 1998, "Due mani verso l'abisso" nel 2000, "Il ritorno di Lilith" nel 2004 e "Brutte abitudini" nel 2007; in tutte le sue raccolte affiora un'immagine insolita della femminilità araba, lontana dalle banalizzazioni cui è spesso soggetta. Segnata dall'esperienza bellica nel suo paese, vive l'attività di traduttrice, che associa a quella di scrittrice, come un mezzo efficace per avvicinare persone e culture diverse. Ha tradotto in spagnolo un'antologia di poesia libanese moderna pubblicata in Spagna e in altri paesi latinoamericani. Dirige inoltre le pagine culturali del giornale "An Nahar" ed è direttore dell'IPAF Literary Prize. Come giornalista ha al suo attivo numerose interviste con noti personaggi della cultura internazionale, come Umberto Eco, Paul Auster, Antonio Tabucchi, Josè Saramago e Mario Vargas Llosa, attività grazie alla quale ha vinto l'Arab Press Award nel 2006. Fa parte del Comitato per il Libro e la Lettura del Ministero della Cultura libanese, e ha ricevuto numerosi premi tra i quali, nel 2010, il Blue Metropolis Arab Literary Prize e il Rodolfo Gentili Prize. A partire dal mese di febbraio 2012, Joumana Haddad insegna alla Lebanese American University in Beirut.

Born in Beirut in 1970, Joumana Haddad is an acclaimed Lebanese poet. She made her debut in 1995 with "Time for a dream", followed by "Invitation to a secret feast" in 1998, "Two hands to the abyss" in 2000, "Lilith's Return" in 2004 and "Bad habits" in 2007. In all her collection an unusual aspect of Arabic femininity emerges, distant from the often talked-about trivial aspects. Marked by the war experience in her own Country, she is both a translator and a writer, as an effective means to get together different cultures and people. She recently translated into Spanish an anthology of modern Lebanese poetry published in Spain and in other Latin American Countries. She also edits the cultural section of the daily "An Nahar" and she directs the IPAF Literary Prize. As a journalist she interviewed famous culture figures such as Umberto Eco, Paul Auster, Antonio Tabucchi, Josè Saramago and Mario Vargas Llosa, thanks to whom she won the Arab Press Award in 2006.

Bibliografia

"I Mocassini" in "Parola di donna, corpo di donna. Antologia di scrittrici arabe contemporanee", a cura di Valentina Colombo, Mondadori, 2005
Altre sue poesie in "Non ho peccato abbastanza. Antologia di poetesse arabe contemporanee", a cura di Valentina Colombo, Mondadori, 2007
"Adrenalina", Edizioni del Leone, 2009
"Il ritorno di Lilith", con illustrazioni di Amine El Bacha, L'Asino d'oro, 2009 (2010)
''Le sette vite di Luca: una fiaba ecologica'', Mondadori, 2011
"Ho ucciso Shahrazad. Confessioni di una donna araba arrabbiata", Oscar Mondadori, 2011