Scandura, Claudia

Persona

Claudia Scandura è stata allieva di A.M. Ripellino con cui si è laureata a Roma nel 1973 e sotto la cui guida ha cominciato a dedicarsi all'attività di ricerca. Ha pubblicato saggi sulla narrativa degli anni '20 e sull'emigrazione russa in Germania e in Italia, e si è occupata di traduzioni a livello sia pratico che teorico. È autrice del volume "Letteratura russa in Italia. Un secolo di traduzioni". Insegna letteratura russa moderna e contemporanea alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università La Sapienza di Roma, fa parte del Consiglio dei docenti del Dottorato di ricerca in Filologie e letterature comparate dei paesi slavi e dell'Europa centro-orientale. Presidente del Corso di Laurea Specialistica in Lingue e Letterature Euro-americane. Fa parte del Direttivo dell'Associazione Italiana Russisti. È membro dell'Associazione Italiana degli Slavisti.

Claudia Scandura studied under the guidance of A.M. Ripellino and graduated in 1973 in Rome. Following his advice, she devoted herself to research. She has published essays on 1920s narrative and on Russian migration to Germany and Italy. She deals with translating both at practical and theoretical level. She authored the volume "Letteratura russa in Italia. Un secolo di traduzioni". She teaches Modern and Contemporary Russian Literature at the Faculty of Literature and Philosophy at La Sapienza University in Rome. She is a member of the PhD Committee in Comparative Literature and Philology of Slavic and Central-Eastern European countries. She is the dean of the Advanced Degree in Euro-American Languages and Literature. She is a member of the Directive Panel of the Italian Association of Russian Scholars and a member of the Italian Slavic Association.

Bibliografia

"Letteratura russa in Italia. Un secolo di traduzioni", Bulzoni, 2002