Hickman, Leo

Persona

Leo Hickman al Festivaletteratura 2011 - ©Festivaletteratura

Leo Hickman, nato nel 1975 In Inghilterra, è giornalista e scrittore. Sul quotidiano "The Guardian" cura la rubrica "Ethical living" e in Italia molti dei suoi articoli sono stati pubblicati sul settimanale "Internazionale". È autore del saggio "La vita ridotta all'osso. Un anno senza sprechi. Le disavventure di un consumatore coscienzioso", dove ha verificato la possibilità di vivere senza mai violare dei rigidi principi etico-ecologici , bandendo l'uso di aereo e auto, di pannolini non riciclabili e spray dannosi per l'atmosfera . Per i più piccoli è uscito in Italia il libro "Mamma mia che caldo che fa" pubblicato da Salani nel 2010, in cui l'autore cerca di sensibilizzare anche i bambini al problema del riscaldamento globale.

Leo Hickman, born in 1975 in England, is a journalist and writer. For the daily "The Guardian" he edits the column "Ethical Living" and in Italy many of his articles have been published by the weekly magazine "Internazionale". He is the author of the essay "Life Stripped Bare: My Year Trying To Live Ethically", where he verified the possibility to live without breeching his ethical principles, banning the use of planes and cars, of disposable nappies and eco-unfriendly sprays. The children's book "Will jellyfish rule the world?", published by Salani in Italy, tries to raise awareness about global warming.

Bibliografia

"La vita ridotta all'osso. Un anno senza sprechi. Le disavventure di un consumatore coscienzioso", Ponte alle Grazie, 2007
"Ultima chiamata", Ponte alle Grazie, 2008
"Mamma mia che caldo che fa. Come il clima sta cambiando e come possiamo rimediare", Salani, 2010