De Gregorio, Concita

Persona

Concita De Gregorio al Festivaletteratura 2012 - ©Festivaletteratura

Concita De Gregorio è una giornalista e scrittrice. Nata a Pisa nel 1963, cresciuta a Livorno, si è laureata in Scienze Politiche all'Università di Pisa e ha iniziato la professione giornalistica nelle radio e TV locali toscane, passando poi a "Il Tirreno" dove, per otto anni, ha lavorato presso le redazioni di Piombino, Livorno, Lucca e Pistoia. Nel 1990 è approdata al quotidiano "la Repubblica", occupandosi prevalentemente di cronaca e politica interna. DaI 2008 al 2011 ha diretto "l'Unità", per poi tornare nuovamente a scrivere sulle colonne di "Repubblica", di cui continua a essere una delle firme di punta. Dal 2013 è autrice e conduttrice di "Pane quotidiano", noto programma di approfondimento culturale della Radiotelevisione italiana, in onda dal lunedì al venerdì su Rai 3. Nel 2002 ha pubblicato "Non lavate questo sangue. Diario dei fatti del G8 di Genova" e un racconto per la rivista letteraria di Adelphi. A temi quali l'amore e la maternità ha dedicato alcuni dei suoi scritti più conosciuti, ora in veste di cronista, ora di narratrice. Nel 2006 è uscito "Una madre lo sa", racconto di venti storie esemplari finalista al Premio Bancarella 2007, seguito da ulteriori saggi e romanzi bestseller. Nel 2016, dopo due anni di lavoro e di interviste fatte in tutta Italia a donne dai sei ai novantasei anni, ha pubblicato "Cosa pensano le ragazze", uno spaccato sull'universo femminile dei nostri giorni.(foto: © Festivaletteratura)

Concita De Gregorio is a journalist and writer. Born in Pisa in 1963, she grew up in Livorno and graduated in political science from the University of Pisa. She entered journalism through local Tuscan radio and television, before moving to "Il Tirreno" where she worked for eight years at the offices in Piombino, Livorno, Lucca e Pistoia. In 1990, she moved to "la Repubblica", dealing mainly with news and national politics. Between 2008 and 2011, she directed "l'Unità", before returning to write columns for "Repubblica", where she continues to be one of the leading figures. She has presented "Pane quotidiano" since 2013, a well-known cultural programme which airs from Monday to Friday on Rai 3. She published "Non lavate questo sangue. Diario dei fatti del G8 di Genova" and the story for Adelphi's literary magazine in 2002. She has dedicated some of her most famous writings, both in the role of journalist and novelist, to the themes of love and motherhood. 2006 saw the release of "Una madre lo sa", a collection of 20 stories and a finalist at the Premio Bancarella 2007, followed by additional essays and bestselling novels. In 2016, after two years of work and interviews carried out across Italy with women from 6 to 96 years of age, she published "Cosa pensano le ragazze", a glimpse on our contemporary female universe.(photo: © Festivaletteratura)

Bibliografia

"Non lavate questo sangue. I giorni di Genova", Laterza, 2001 (Einaudi, 2016)
"Una madre lo sa. Tutte le ombre dell'amore perfetto", Mondadori, 2006 (Einaudi, 2016)
"Malamore. Esercizi di resistenza al dolore", Mondadori, 2008 (2009)
"Un paese senza tempo. Fatti e figure in vent'anni di cronache italiane", a cura di Andrea Gentile e Aurelio Pino, Il Saggiatore, 2010 (2012)
"Così è la vita. Imparare a dirsi addio", Einaudi, 2011 (2013)
"Io vi maledico", Einaudi, 2013
"Un giorno sull'isola. Concita De Gregorio in viaggio con Lorenzo", Einaudi, 2014 (2015)
"Mi sa che fuori è primavera", Einaudi, 2015
"Cosa pensano le ragazze", Einaudi, 2016