Thuram, Lilian

Persona

Lilian Thuram al Festivaletteratura 2013 - ©Festivaletteratura

Nato in Guadalupa nel 1972, Lilian Thuram è stato un importante giocatore internazionale e un asso della nazionale di calcio francese, campione del mondo nel 1998 e campione europeo nel 2000. Dopo il suo ritiro dalla vita sportiva, nel 2008 ha creato la Fondazione Lilian Thuram - éducation contre le racisme, il cui impegno è quello di combattere il razzismo e di educare le nuove generazioni a una società multietnica. Dalla sua esperienza in campo sociale e dalla convinzione che ognuno, fin dall'infanzia, abbia bisogno di modelli «per rafforzare la stima di sé, allargare i propri orizzonti e rompere i pregiudizi», è nato il libro "Le mie stelle nere", un lungo e appassionato excursus attraverso i profili dei personaggi storici, spesso falsati o sottostimati dalla storiografia ufficiale, che più di tutti hanno influenzato la sua vita e lo hanno aiutato a lottare contro la discriminazione razziale, da Esopo a Barack Obama, passando per Anna Zingha, Anton Wilhelm Amo, Aimé Césaire, Rosa Parks, Malcolm X e molti altri.

Born in Guadalupe in 1972, Lilian Thuram was an important international player and a star in the French national team, 1998 world champion and European championship in 2000. After retiring from sports in 2008 he created the Lilian Thuram Foundation, which educates against racism. The book "Le mie stelle nere" originated from his conviction that everyone needs models in their childhood to "strengthen their self-esteem, broaden their horizons and go beyond prejudices". The book is an overlook of the historical characters who mostly influenced his life helping him to fight racial discrimination, from Aesop to Barack Obama, Malcom X and many others.

Bibliografia

"Le mie stelle nere", con Bernard Fillaire, ADD Editore, 2013