Miles, Barry

Persona

Barry Miles al Festivaletteratura 2013 - ©Festivaletteratura

Barry Miles, scrittore inglese nato nel 1943, è stato uno dei protagonisti della scena underground londinese. Tra i fondatori della leggendaria Indica Gallery, libreria alternativa e polo d'attrazione della Swinging London degli anni Sessanta, nel 1966 ha contribuito alla nascita del periodico indipendente "International Times". Ha pubblicato decine di libri dedicati alla letteratura, alla musica e alla società dello spettacolo, fra i quali "Many years from now", scritto a quattro mani con Paul McCartney, "Frank Zappa. La vita e la musica di un uomo 'absolutely free'", "Il Beat Hotel. Ginsberg, Corso, Borroughs e gli altri", "Hippy" e "I favolosi Beatles". "London calling", il suo omaggio alla controcultura britannica ispirato dal celebre disco dei Clash, nel 2012 è stato tradotto e pubblicato per la prima volta in Italia da EDT.

Barry Miles, an English writer born in 1943 was one of the protagonists of London's underground scene. Amongst the founders of legendary Indica Gallery, an alternative bookshop for the swinging London of the 60's, in 1966 he contributed to the creation of the independent paper "International Times". He published dozens of books devoted to literature, music the show business including "Many years from now" written with Paul McCartney, "Frank Zappa. Life and music of a man absolutely free', "Beat Hotel", "Hippy" and "The fabulous Beatles". "London calling", his tribute to British counterculture from the Clash's famous record, in 2012 it has been translated and published in Italy for the first time by EDT.

Bibliografia

"The Police. La biografia originale", Fratelli Fallo, 1982
"Many years from now. Ricordo di una vita", con Paul McCartney, Rizzoli, 2001
"Hippy. Miti, musica e cultura della generazione dei figli dei fiori", Logos, 2004 (2006)
"Frank Zappa. La vita e la musica di un uomo «absolutely free", Kowalski, 2006 (Feltrinelli, 2007)
"I favolosi Beatles. Celebrazioni in parole, foto e musica", White Star, 2011
"London calling. La controcultura a Londra dal '45 a oggi", EDT, 2012