Stancanelli, Elena

Persona

Elena Stancanelli al Festivaletteratura 2013 - ©Festivaletteratura

Elena Stancanelli si è laureata a Firenze in Lettere moderne. In seguito  si è trasferita a Roma per frequentare l'Accademia d'Arte Drammatica. La sua carriera letteraria è segnata fin dagli esordi dalla vittoria del Premio Giuseppe Berto con il romanzo "Benzina", una storia dalle tinte pulp incentrata sul folle amore tra due ragazze. Nel 2001 è stato tratto l'omonimo film diretto da Monica Stambrini, che si è avvalso dell'interpretazione di Maya Sansa e Regina Orioli nel ruolo delle protagoniste. Seguono negli anni altre prove narrative, dalle storie corali di "A immaginare una vita ce ne vuole un'altra" fino all'ultimo "Un uomo giusto", che hanno spesso come sfondo una Roma solitaria e malinconica, sospesa tra antichi ideali di bellezza e nuovi scenari di desolazione. Particolarmente abile anche nella scrittura di racconti e short stories, pubblicati su riviste e rotocalchi come "Max", "Amica", "Cosmopolitan" e "Marie Claire", Stancanelli collabora con "Il secolo XIX", il "Corriere della Sera", "la Repubblica", "Il manifesto" e "l'Unità". 

English version not available

Bibliografia

"Benzina", Einaudi, 1998
"Le attrici", Einaudi, 2001 
"Firenze da piccola", Laterza, 2006 
"A immaginare una vita ce ne vuole un'altra", Minimum fax, 2007 
"Mamma o no mamma", Feltrinelli, 2009
"Un uomo giusto", Einaudi, 2011

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana