Gilligan, Carol

Persona

Carol Gilligan al Festivaletteratura 2014 - ©Festivaletteratura

Nata a New York nel 1936, è una delle voci più importanti della psicologia femminista. Dopo una laurea con lode in letteratura inglese, si specializza in psicologia clinica e consegue un dottorato in psicologia sociale presso la Harvard University. Autorità indiscussa nel capo dei gender studies e prima professoressa dell'area disciplinare ad Harvard, dove insegna per trent'anni, la Gilligan ha realizzato numerose ricerche in collaborazione con alcuni dei suoi studenti. Nel 1982 pubblica "Con voce di donna. Etica e formazione della personalità", un libro di risonanza internazionale che ha iniziato una nuova critica femminista e che è tuttora un classico della materia. Nell'arco della sua carriera si è concentrata sullo sviluppo di ragazze e donne, sul rapporto fra figli e genitori e sulla relazione fra uomo e donna. Oltre che ad Harvard, ha insegnato presso la University of Chicago, a Cambridge, all'Università di Bruxelles, e ha tuttora una cattedra all'University of New York. Nel 1996 è stata inclusa nell'elenco dei 25 Americani più influenti del "Time Magazine". Oltre alla ricerca si dedica anche alla letteratura: ha scritto un romanzo, una pièce teatrale e un'opera.

English version not available

Bibliografia

"Con voce di donna. Etica e formazione della personalità", Feltrinelli, 1987 (1991)
"L'incontro e la svolta. La psicologia femminile e lo sviluppo delle adolescenti", con Lyn Mikel Brown, Feltrinelli, 1995
"La nascita del piacere", Einaudi, 2003
"La virtù della resistenza. Resistere, prendersi cura, non cedere", Moretti & Vitali, 2014