Ciabatti, Teresa

Persona

Ciabatti Teresa al Festivaletteratura 2017 - ©Festivaletteratura

Nata nel 1972 a Orbetello, Teresa Ciabatti frequenta l'Università di Roma 'La Sapienza' e si laurea in Lettere moderne. Nel 2002 pubblica il suo primo romanzo, "Adelmo torna da me", facendo rivivere tra le pagine le vacanze estive (e gli amori) di una ragazza quattordicenne. Dall'opera è tratto il soggetto del film di Paolo Virzì "L'estate del mio primo bacio" (2006), co-sceneggiato dall'autrice, che intanto partecipa alla scrittura di film italiani di successo ("Tre metri sopra il cielo", "Ho voglia di te", "Un gioco da ragazze"). Il suo secondo romanzo, "I giorni felici", esce nel 2008 e narra il soffocante ménage piccolo borghese della famiglia Mannucci, con la piccola Sabrina trattata dal padre come una bambina prodigio. A esso seguono "Il mio paradiso è deserto" (2013) e "Tuttisanti" (2013). La sua ultima fatica romanzesca è "La più amata" (2017), semifinalista al Premio Strega. L'opera, di registro autobiografico, ripercorre le tappe dell'infanzia della Ciabatti, sovrastata dall'ingombrante figura di un padre e da una serie di eventi che l'hanno portata a essere, come ella stessa afferma, una «donna incompiuta».

Born in 1972 in Orbetello, Teresa Ciabatti graduated in modern literature from the 'Università di Roma 'La Sapienza'. She published her first novel, "Adelmo torna da me", in 2002, bringing to life the summer holidays (and romances) of a fourteen-year-old girl. The work was adapted to a film by Paolo Virzì entitled "L'estate del mio primo bacio" (2006), with the screenplay co-written by the author, who has since gone on to write other successful Italian films ("Tre metri sopra il cielo", "Ho voglia di te", "Un gioco da ragazze"). Her second novel, "I giorni felici", was released in 2008 and tells the story of the suffocating petty-bourgeois Mannucci family, with the young Sabrina treated as a child prodigy by her father. This was followed by "Il mio paradiso è deserto" (2013) and "Tuttisanti" (2013). Her latest novel is "La più amata" (2017), semi-finalist in the Strega Prize. The work, which is autobiographical in nature, traces the steps of Ciabatti's childhood, dominated by the tumultuous father figure and a series of events that led her to become, in her own words, an «unfinished woman».

Bibliografia

"Adelmo, torna da me", Einaudi, 2002"I giorni felici", Mondadori, 2008 (2009)"Tuttissanti", Il saggiatore, 2013"Il mio paradiso è deserto", Rizzoli, 2013"La più amata", Mondadori, 2017