Camenisch, Arno

Persona

Arno Camenisch al Festivaletteratura 2017 - ©Festivaletteratura

Nato nel 1978 a Tavanasa, nel Cantone dei Grigioni, scrive poesia e prosa in tedesco e in romancio sursilvano ed è tra i massimi romanzieri svizzeri della sua generazione, con testi tradotti in diciotto lingue. Ha studiato presso l'Istituto svizzero di letteratura a Biel, dove vive. È attivo anche sui palcoscenici come membro dello Spoken-Word Ensemble 'Bern ist überall'. Nel 2009 ha esordito con il romanzo "Sez Ner" - pubblicato sia in tedesco che in romancio -, in cui i «ristretti confini dell'alpe» fatti di baite, pascoli e alpeggi diventano il palcoscenico di una cinica e assurda commedia montanara. Nel 2010 è la volta di "Hinter dem Bahnhof" ("Dietro la stazione"), seguito nel 2012 da "Ustrinkata" ("L'ultima sera"). In romancio è uscito nel 2005 il romanzo "Ernesto ed autras manzegnas". In virtù delle sue opere ha vinto numerosi premi, tra i quali lo ZKB Schiller Prize 2010 per "Sez Ner", due Berner literaturpreis (2011 e 2012) e il Premio Hölderlin (sezione esordienti) nel 2013. "La cura" (2017), recentemente tradotto da Keller, narra temi universali come l'amore, la vita e la morte con un'ironia arguta e pungente, partendo dalla villeggiatura di una ricca coppia di sposi nella valle dell'Engadina.

English version not available

Bibliografia

"Sez ner", Casagrande, 2010"Dietro la stazione", Keller, 2013"L'ultima sera", Keller, 2013"La cura", Keller, 2017