05/09/2003

LE GRANDI E LE PICCOLE IMPRESE DEI VOCABOLARI


2003_09_05_090

I vocabolari sono usati da tutti e letti da pochi. Imprescindibili strumenti di studio tanto per gli scolari quanto per gli esperti, testimoni preziosi della nostra storia e della nostra letteratura, restano prima di tutto dei libri affascinanti. Poco si sa però del lavoro e della passione che un vocabolario richiede. Con Piero Dorfles ne parlano Giorgio Barberi Squarotti, direttore del "Grande Dizionario della Lingua Italiana", e Francesco Sabatini, presidente dell'Accademia della Crusca.


English version not available

Italiano

Il presidente dell'Accademia della Crusca, Francesco Sabatini, e il responsabile scientifico del "Grande Dizionario della Lingua Italiana", Giorgio Barberi Squarotti, dialogando con il giornalista e critico Piero Dorfles, hanno spiegato ad un folto pubblico come nasce e si costruisce un dizionario. Dopo un breve inquadramento storico, sono stati affrontati temi riguardanti il ruolo svolto delle nuove tecnologie (il computer) in questo lavoro, l'influenza del linguaggio giornalistico sul lessico che adoperiamo, l'importanza del parlato e, di conseguenza, il duplice compito che un dizionario deve assolvere: «fotografare» una lingua, ma anche tenere conto dell'evoluzione continua cui è sottoposta.

1Luoghi collegati