08/09/2004 - Coincidenze

1. Definizione di coincidenza e relativi criteri di valutazione


2004_09_08_003

Quando tra due determinati elementi emerge una relazione assolutamente imprevista, si verifica una curiosa coincidenza. La capacità di saper rilevare delle singolarità di questo genere è un'attitudine preziosa che, da sempre, aiuta l'umanità a scrutare nelle pieghe dei misteri naturali e soprannaturali. È indispensabile, però, riuscire a capire se le relazioni osservate sono causate da fattori oggettivi o se sono dovute soltanto al caso.


English version not available

Italiano

Ennio Peres inaugura la prima conferenza delle cinque che lo vedranno protagonista al Festival. Il 'giocologo', romano d'adozione, incentrerà i suoi discorsi sul tema delle coincidenze, oggetto della sua ricerca. La coincidenza è, come Peres ha ribadito, la concomitanza spesso fortuita di uno o più fatti legati da un nesso cui non si può dare una spiegazione logica, ma che sono solo legati da fattori occulti e casualità. A dire il vero, egli ha osservato che una coincidenza è tale solo quando viene rilevata o, come ha ammesso, creata. A tal proposito, fra gli altri, ha citato l'esempio della parola 'calcolo' che in latino significa 'sasso', mezzo usato per fare le operazioni in antichità. L'evento si è sviluppato offrendo una sequenza infinita di affascinanti coincidenze come la poesia in rima da lui composta semplicemente anagrammandone il titolo, o figure geometriche perfette basate sulla sezione aurea.

1Persone correlate

1Luoghi collegati