10/09/2004 - Coincidenze

3. Tecniche truffaldine per creare coincidenze apparentemente casuali


2004_09_10_090

Per puro spirito burlesco o per preciso tornaconto personale, sono molte le persone che si divertono a fabbricare delle false coincidenze, apparentemente molto sorprendenti. Un tale effetto può essere raggiunto facilmente, intervenendo o sulla relazione che lega i due eventi concomitanti o sulla genesi di uno di questi. In maniera più raffinata, però, si può anche ampliare opportunamente il campo di ricerca, senza renderlo noto.


English version not available

Italiano

Terzo appuntamento con Ennio Peres, matematico, ex professore, ora 'giocologo' sul tema delle "coincidenze". Obiettivo di questo incontro è smascherare le 'false' coincidenze, i trucchi da prestigiatore e indagare con quali meccanismi si possa intervenire nelle relazioni tra fenomeni e dare origine appunto, alle coincidenze. Peres esordisce definendo la coincidenza come una relazione fra due eventi, intendendo con ciò sia fatti che dati. Stupisce gli spettatori sottoponendoli a una serie di giochi, con carte come 'mind' e 'mazzo arcobaleno' e altri legati a meccanismi probabilistici, permettendo al pubblico di svelarne l'illusorietà. Prosegue poi illustrando come anagrammi e numerologia possano aiutare ad intervenire su eventi creando artificialmente relazioni di coincidenza. L'uso di particolari codici (a ogni lettera dell'alfabeto corrisponde un numero o un simbolo) è un'altra tecnica d'intervento che evidenzia come le coincidenze prendano vita solo nel momento in cui si voglia intenzionalmente rilevare, trovare e fissare somiglianze.

1Persone correlate

1Luoghi collegati