07/09/2006

Paul Collins con Bianca Pitzorno


2006_09_07_024

Editore, libraio, lettore, grande appassionato dei meandri delle biblioteche, Paul Collins fa rivivere nel suo recente "La follia di Banvard" tredici personaggi che arrivati a un passo dal successo, sono caduti nell'oblio. Di esistenze perdute, ragazzi selvaggi, libri introvabili parla con la lettrice e raccoglitrice di storie Bianca Pitzorno.


English version not available

Italiano
Inglese

Lo scrittore anglosassone Paul Collins e l'italianissima Bianca Pitzorno hanno dato vita, nel chiostro del Museo Diocesano, ad un incontro vivace e dinamico, lasciando in noi numerosi argomenti di riflessione. Il giovane autore ha risposto in modo veloce ed esauriente alle brillanti domande della Pitzorno, raccontando il suo vivo interesse votato al recupero di buoni libri spesso dimenticati e spiegando come gli sconfitti ed i vinti perseguano gli stessi obiettivi, accomunati dalla stessa tenacia e dalla stessa capacità di andare controcorrente. Anche i numerosi ospiti accorsi all'evento non hanno perso l'opportunità di porre alcune domande a Collins. La risposta più curiosa è stata data quando l'autore ha parlato del suo avvicinamento alla letteratura, avvenuto grazie alla passione dei genitori per i mobili, acquistati spesso pieni di libri vecchi e polverosi che venivano regalati al piccolo Paul; da qui fortunatamente la passione per la scrittura, i libri e la letteratura.

1Luoghi collegati