05/09/2007 - Grammatica

LA VOCE TRA LE MANI. Gesti, segni, parole


2007_09_05_006

Evento ripetuto


Mani che si muovono sicure e spedite nell'aria, che assumono forme e sembianze, che sembrano dipingere figure invisibili e occupare spazi, visi cangianti, segnati da mille espressioni... Benvenuti nella lingua dei segni. Giordana Grossi e Virginia Volterra ci introdurranno nello straordinario linguaggio dei sordi e nella sua grammatica, mostrandoci - con l'aiuto di un traduttore simultaneo e di altri effetti speciali - quanto sia simile e diverso rispetto alla lingua fatta di parole, ma di certo non meno espressivo.



L'evento 006 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente era prevista la presenza di Tommaso Russo, sostituito successivamente da Virginia Volterra.

English version not available

Italiano

Da lingua per pochi, ghetto comunicativo in cui rinchiudere pregiudizi e paure, a lingua per tanti (se non tutti), fatta di movenze ed espressioni prese in prestito dal teatro: è la LIS. La lingua dei segni si apre ad un pubblico eterogeneo fatta di udenti e non al Palazzo della Ragione, in uno dei primi incontri di questo undicesimo Festivaletteratura 2007. Giordana Grossi, docente di psicologia alla State University di New York, con Rosaria e Giuseppe Giuranna, poeti sordomuti, mettono a confronto due modi di comunicare, 'canonico' e gestuale, mostrando rimandi, affinità, similitudini, regole, espressività. Gli autori ci conducono così in un interessante percorso di conoscenza e approfondimento della LIS sia da un punto di vista storico che tecnico. Per quanto riguarda il primo, scopriamo infatti che la lingua dei gesti, prima che fosse creato un vero e proprio metodo educativo per sordomuti da parte dell'abate L'Epée o che addirittura fossero costruite le scuole bilingue oggi presenti in Italia, è stata osteggiata per secoli. Da un punto di vista tecnico, invece, ci viene svelato il complesso fascino della LIS, sempre in bilico tra la possibilità di far comunicare e il rischio di isolare la comunità dei non udenti.

1Luoghi collegati

23Eventi collegati