07/09/2007

INDIANI DEL NOSTRO TEMPO


2007_09_07_068

dagli 11 ai 14 anni


Prendendo spunto dal suo ultimo libro "JJ contro il vento. Un pellerossa del nostro tempo", Guido Sgardoli incontra un autentico Sioux, Gilbert Douville. Insieme racconteranno ai ragazzi come si vive oggi in una riserva indiana e cosa lega ancora gli Indiani dei nostri giorni al loro passato.

Con la collaborazione dell'Associazione Culturale Hunkapi.

English version not available

Italiano

«Siamo tutti una grande famiglia» con queste parole si è aperto l'evento 68 al Teatro di San Leonardo con Guido Sgardoli e Gilbert Douville o per meglio dire 'Ehaka Ih Hamble' (in italiano 'Sognatore del Cervo'). L'evento grazie alla collaborazione del pubblico ha messo in luce delle curiosità del mondo delle popolazioni americane che si sono rivelate degli stereotipi di origine Holliwoodiana. Tali stereotipi sono: l'urlo di battaglia simulato con la bocca e le mani o i pittoreschi tatuaggi sul volto o sul corpo. Sognatore ha poi aggiunto che il vero nome della sua popolazione non è Sioux (nome che deriva da una parola più lunga che significa Serpente) ma Lakota, i quali erano e sono situati per la maggiore in South Dakota e in Wyoming. L'ultima parte dell' evento è stata dedicata da Sgardoli alle domande del pubblico, la più interessante è stata posta da un signore che ha chiesto a Lakota se Tex Willer del Bonelli rispecchiasse la cultura indiana, Gilbert ha risposto che Tex è uno dei fumetti che è rimasto più fedele alla realtà.

1Luoghi collegati

1Enti correlati