09/09/2007

UN CHIASSOSO PISTOLERO NEI SOMMESSI GIARDINI DELLA LETTERATURA


2007_09_09_212

A chi gli ha chiesto, all'uscita di "Donne informate dei fatti", dove avesse trovato l'energia per tornare a scrivere, Carlo Fruttero ha risposto: «Forse l'istinto a raccontare è più forte di qualsiasi cosa. Se intravedo una storia, comincio a immaginarne le sfumature (...). Forse è questo. Non so. Mi intendo poco di me stesso». Al Festival, con l'amico Bruno Gambarotta, Fruttero conversa amabilmente dei libri che ha scritto, di quelli che ha letto, della sua intensa attività letteraria. 



L'evento 212 è stato annullato.

English version not available

Non disponibile

1Luoghi collegati