05/09/2008

Edouard Glissant con Fabio Gambaro


2008_09_05_061

Edouard Glissant è una delle figure di spicco della letteratura caraibica e uno degli intellettuali più impegnati nella riflessione su colonialismo e post-colonialismo. Nato in Martinica, formatosi a Parigi dove conosce Frantz Fanon e Roland Barthes, al ritorno nelle Antille svolge per anni un'intensa attività politica e di promozione culturale. I suoi interventi più recenti ("Poetica del diverso"; "Poetica della relazione") ruotano intorno alle relazioni tra le culture del mondo contemporaneo, sostenendo l'inadeguatezza dell'immaginario occidentale nel confronto con il 'caos mondo' e la straordinaria ricchezza della creolizzazione - intesa come mescolanza e produzione dell'inatteso - rispetto al disastro dei grandi sistemi di pensiero. Incontra l'autore di "Il pensiero del tremore" il giornalista Fabio Gambaro.
 


English version not available

Italiano
Francese

Eduard Glissant, scrittore e saggista, è nato in Martinica, dove ha iniziato i suoi studi. Poi si è trasferito a Parigi e successivamente a New York, dove ha insegnato letteratura francese. Ce lo racconta Fabio Gambaro, che lo ha incontrato a Palazzo D'Arco. Un'ora e mezza in cui l'autore ha esposto la sua poetica, nata da viaggi, incontri ed esperienze che gli hanno permesso di leggere il mondo alla luce della diversità. Uno spiraglio di speranza e un po' di commozione per tutti coloro che sentono la propria carta di identità troppo pesante e spesso sporca. Perché in un mondo dalla religione unica, del commercio globale e della politica dell'identità, si intravede la necessità di una voce dell'arcipelago, molteplice e diversa proprio come le isole da cui viene. Glissant ha fatto proprio questo, aprire un po' delle sue isole a noi, spesso bloccati di un Mediterraneo troppo chiuso.

1Luoghi collegati

1Enti correlati