09/09/2009 - Scintille. Trenta minuti di improvvisa energia

UN GIORNO NELLA VITA DI UN VIGNETTISTA POLITICO


2009_09_09_SCINT1930

Settimanalmente, Chris Riddell interviene su "The Observer" commentando la vita politica inglese con un disegno. Un'analisi sottile e pungente, come i suoi pennini.


English version not available

Italiano
Inglese

Il 'poco scintillante' vignettista satirico, Chirs Riddell - collaboratore del "The Observer" - ha intrattenuto da grande maestro ed esperto di satira il pubblico che si è raccolto sotto Tenda Sordello con un notevole vantaggio per l'umore dei presenti.
S'è infatti dilettato prima ad incuriosirli disegnando una vignetta che un po' alla volta ha rivelato la faccia del nostro Presidente del Consiglio, in una veste finora inedita di presidente Paperino Operaio.
Proseguendo nella presentazione delle sue creazioni non ha risparmiato neppure i politici inglesi e francesi, mostrati in abbracci tanto cordiali quanto micidiali. Non è mancato il riferimento all'ecologia e ad altri temi scottanti per l'Europa.

Chris Riddell fa scorrere la matita su un grande foglio alla parete. Le linee nitide del disegno prendono lentamente forma e il pubblico si appassiona a interpretare ed anticipare l'idea del disegnatore. «C'è qualche somiglianza», «Forse è lui», «sì è proprio lui» appena Riddell accenna il naso sotto un capo calvo. Anche volto, mani e piedi prendono forma, a fianco di alcuni barattoli di vernice e un pennello smisurato. È il 'Silviocchio Sparkling' nelle vesti di un paperino che con una mano alzata pare salutare con un 'marameo'. Il pubblico la vignetta non se la vuol perdere e una fila ordinata di armati di telefonino e videocamere la immortalerà sul computer. In "Tenda Sordello" è scoccata una "scintilla". Riddell parla dell'ufficio in cui lavora al giornale e nota le differenze con i colleghi delle sezioni, spettacolo, sport e del suo abbigliamento dimesso fuori ordinanza da contestatore. Nel suo ufficio non c'è computer né tecnologia. La vignetta di Silviocchio cade a terra: «È solo la censura» è la battuta, la scintilla che scocca, dà la scossa e libera il sorriso dapprima sommesso del pubblico.
Continua la presentazione delle vignette. I politici sono i tartassati per eccellenza.
Ma non sono tralasciati i problemi più urgenti come il riscaldamento del pianeta, con un orso bianco su un 'briciolo' di iceberg. Riddell afferma di essere un tipo modesto che non "scintilla".
Infatti arriviamo ai politici, all''amore' che ciascuno ha per l'altro, coltellate alla schiena mentre si abbracciano calorosamente, occhi negli occhi quasi facendo a gara a chi la spara più grossa. Le risate esplodono quando sul teleschermo appare la vignetta di un Clinton gigantesco e dalla patta aperta dei pantaloni fa capolino Tony Blair proprio come un topolino.
Al termine della proiezione delle vignette sono passati ventidue minuti. Riddell ha pensato ad un Berlusconi pinocchio, con i capelli tinti di nero, il volto lucido, il naso che cresce a dismisura, ma solo a pinocchio non a Berlusconi al quale cresce qualcos'altro. Si scusa Riddell, asserendo che a volte è volgare.
«Quanto è libero il vignettista in Inghilterra?» è la prima domanda del pubblico.
«sono felice di lavorare per un giornale di sinistra che non interferisce nel mio lavoro».
«Che pensa dei vignettisti satirici italiani?»
«Non ne conosco. So che sono molto capaci. Se ce n'è qualcuno a Mantova vorrei incontrarlo».
«La famiglia reale è un suo soggetto?»
«È un cattivo soggetto, preferisco disegnare i cagnolini della famiglia reale».
Chris Riddell è un fervente fautore della repubblica.
Il pubblico soddisfatto ed allegro allo scoccare dell'ultima "scintilla" della mezz'ora disponibile lascia Tenda Sordello, illuminata dalla satira di Chris Riddell.

1Luoghi collegati

24Eventi collegati