10/09/2009 - Township Poetry

Napo Masheane con Itala Vivan


2009_09_10_TWP1900

Nata a Soweto e cresciuta nel Free State, Napo Masheane si è imposta sulla scena artistica sudafricana come scrittrice, regista e performer. Tra i poeti orali della sua generazione, Masheane si distingue per la sua straordinaria padronanza dello strumento vocale e nel contempo per la sua presenza scenica. Nelle sue performances riesce ad incantare il pubblico grazie alla capacità di rendere, attraverso una ricca gamma di sfumature e colori sonori, la complessità emotiva dei suoi versi, che mescolano la tradizione basotho, la poesia classica e la libertà espressiva dell'hip hop. La introduce Itala Vivan.


English version not available

Italiano
Inglese

Napo Masheane è un'abile ed eclettica personalità della cultura sudafricana fino ad oggi meno conosciuta. Scrive, recita, canta le proprie poesie.
"Samburu", "Farfalla", parla della migrazione del suo popolo. "Fat Love", prende in esame il corpo delle donne, e l'idea di bellezza che ciascuno ne ha. "Setsoto" è un racconto epico di un amore non molto fortunato con somiglianze con quello di Elena, come spiega la Itala Vivan. "Shicamun in swahili", rispetto, amore che ti spezza il cuore sconvolge la mente. In "Sunrise Voices" vi è la forza creativa della parola.
Napo si colloca ed influenza la nuova atmosfera del Nuovo Sud Africa. È un popolo che risorge, c'è infatti una nuova alba. Infine l'ultima poesia "Nascita", recitata e cantata con una collaboratrice, mostra la passionalità e la convinzione di chi ama come se avesse riscoperto la propria terra.

1Luoghi collegati