09.09.2010 - Vocabolario europeo

VOCABOLARIO EUROPEO. La parola (d)agli autori

2010_09_09_026

Esmahan Aykol - dal turco, 'haymatlos' agg.: 'senza patria'

Petra Hůlová - dal ceco, 'parchant' agg.: 'bastardo', 'ibrido'

Cinque incontri e dieci nuovi lemmi arricchiscono il "Vocabolario Europeo" di Festivaletteratura: un vocabolario assolutamente unico, al quale scrittori di diverse culture ed espressioni linguistiche portano in dono una parola da loro scelta per renderla parte di un patrimonio comune e condiviso. A raccogliere le parole e a costruire - insieme agli autori - i ponti che le uniscono, interviene lo storico della lingua Giuseppe Antonelli.

English version not available

Italiano
Ceco

Nella chiesa di S. Maria della Vittoria si è tenuto il secondo appuntamento di "Vocabolario Europeo". Coordinate da Giuseppe Antonelli, Esmahan Aykol dalla Turchia e Petra Hulova dalla Repubblica Ceca, hanno proposto due termini legati dal senso di nulla, senza luogo e futuro, che spesso accompagna la modernità. Aykol ha parlato di 'haymatlos' ('senza patria'), scelto per designare chi - come l'autrice - sente di appartenere a più di una cultura a prescindere dalla nazionalità. E' anche il senso di spaesamento che prova chi, come i migranti, non si sente parte né del Paese d'origine né di quello di residenza (come i curdi turchi o siriani). La giovane Hulova ha scelto invece 'parchant' ('bastardo', 'ibrido'), che utilizza come concetto letterario per definire i suoi personaggi nei quali l'indeterminatezza è peculiarità e vera definizione.

1Luoghi collegati

1Enti correlati