09.09.2010

TRA DICKENS E LE MILLE E UNA NOTTE

2010_09_09_034

Dai 12 ai 99 anni

«Sono Bartimeus! Sono Sakhr al-Jinni, N'gorso il Possente, Serpente dalle Piume d'Argento! Ho riedificato le mura di Uruk, di Karnak e di Praga. Ho parlato con Salomone. Ho corso nelle praterie insieme ai padri dei bufali. (...) Sono Bartimeus! Non riconosco signore alcuno. E per questo ora sono io che ti ordino di parlare, ragazzo: chi sei tu per convocarmi?». Maestro del fantasy letterario ed ironico, Jonathan Stroud parla della saga dedicata a Bartimeus, potente e millenario demone e degli altri suoi fantastici libri con il libraio Guido Affini.


English version not available

Italiano
Inglese

L'evento inizia con alcune domande di Guido Affini all'autore inglese Jonathan Stroud, le cui risposte sono state tradotte per il pubblico.
«Ti consideri un autore fantasy?»: la sua risposta è stata sì, anche se Affini l'ha definito uno scrittore che va oltre il fantasy. La sua trilogia tratta di personaggi non tradizionali, diversi: le sue storie non parlano di maghi vecchi, saggi, buoni, con cappello, barba e mantello; ma uomini moderni, cattivi e politici che detengono il controllo. Spiega inoltre di aver colto al volo la sfida di chi diceva non si potessero più scrivere libri sulla magia senza fare una brutta copia della saga di romanzi di J.K. Rowling, volendo scrivere qualcosa di nuovo e ambientandolo in una città vera come Londra.
Durante tutto l'evento lo scrittore ha lasciato spazio alle numerose domande del pubblico e ha concluso dicendo che continuerà le avventure di Bartineus se troverà storie interessanti.

1Luoghi collegati