10/09/2011

PER UN CASO DI AUDACIA. La fuga di Felice Orsini dalle Carceri del Castello di San Giorgio

2011_09_10_217

Evento ripetuto

Quella che vi raccontiamo è la storia di Felice Orsini, un uomo che decise di porre la sua vena violenta e ardimentosa al servizio della causa dell'unità d'Italia; un terrorista che compirà un massacro per cui sarà condannato alla ghigliottina, ma che con un'ispirata lettera-testamento indirizzata all'obiettivo mancato del suo attentato, Napoleone III, contribuirà in modo decisivo a sbloccare la causa italiana, portando la Francia a combattere al fianco dei piemontesi. Ma è soprattutto la storia della sua rocambolesca evasione dalle temutissime carceri austriache del Castello di San Giorgio di Mantova, avvenuta due anni prima della sua morte, nella notte tra 29 e il 30 marzo 1856. Questa abile e fortunosa impresa - mai riuscita ad altri né prima né dopo - fece dell'Orsini un eroe celebrato dalla stampa di tutta Europa, accendendo gli animi dei rivoluzionari.

All'evento nel Cortile del Castello di San Giorgio seguiranno, a gruppi alternati (max 25 persone), la visita alle carceri e un percorso guidato ai documenti orsiniani organizzato nell'aula didattica del Castello in collaborazione con l'Archivio Storico Comunale di Mantova e il gruppo de "I documenti raccontano".

English version not available

Italiano

Non disponibile

1Persone correlate

1Luoghi collegati