10/09/2011

NELLE OSTERIE DEGLI SCRITTORI. Piste, posti e pasti dei viaggiatori letterati che nei secoli sono naufragati in Mantova

2011_09_10_233

Evento ripetuto


Nel 2008 era toccato allo skyline della città. Nel 2009 alla tana della nebbia a Palazzo Te. Nel 2010 all'intestino blu del Mincio. Stavolta l'incursione sorprenderà una piccola folla di avventori, da Virgilio a Shakespeare, da Galileo a Saramago, senza badare ai secoli e marciando per due ore. È un percorso nei luoghi inesplorati dove soggiornarono, fantasticarono e scrissero alcuni forestieri o indigeni d'intelletto. Dieci stazioni nel centro storico, da vedere e godere a piedi. Dentro e fuori, con sorprese. In ognuna delle tappe la memoria di uno o più personaggi con una varietà di accompagnamenti: sonori, teatrali, fi lmici. Alcune soste riservano un'occasione mangereccia alla maniera popolare dell'osteria. Allestimento Roberto Soggia. Interventi Scraps Orchestra, solisti dell'Orchestra da Camera di Mantova, Giorgio Gabrielli e Accademia Teatrale Campogalliani. Mangiari a cura di Opera Ghiotta.

English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati