06/09/2012 - Germanica

Lutz Seiler con Paola Del Zoppo

2012_09_06_033

Nella poesia di Seiler il tema delle proprie radici, come per molti autori della sua generazione nata nella DDR all'inizio degli anni '60, coincide con il disagio causato da una perdita e la necessità di fare i conti con la scomparsa del mondo legato alla sfera dell'infanzia e del paese di origine, della Heimat: «da bambini volevamo sempre / partire alla volta di altri paesi, ma / al margine del bosco eravamo vecchi / e dovevamo fare marcia indietro». La poesia viene in soccorso come utile strumento per misurare la distanza che separa il presente dal passato. Lo intervista la germanista Paola Del Zoppo, traduttrice della raccolta di Seiler "Il peso del tempo".

Con il contributo di Goethe-Institut Mailand.

English version not available

Italiano
Tedesco

Non disponibile

1Luoghi collegati