05/09/2014

STORIA DELLA CINA ATTRAVERSO LE DONNE

2014_09_05_112

«Le parole sono inadeguate a rendere conto dell'epica tragedia della Cina del ventesimo secolo». Economista di formazione, Zhang Jie ha dovuto a lungo reprimere la sua vocazione letteraria a causa delle persecuzioni subite nel periodo maoista. È solo alla fine della Rivoluzione culturale che la scrittrice cinese inizia a pubblicare e a ottenere i primi riconoscimenti, fino alla candidatura al premio Nobel già alla fine degli anni Ottanta. La sua opera più importante è una trilogia di romanzi di cui in Italia sono stati pubblicati Senza parole e Anni di buio: in essi Zhang Jie disegna un affresco del Novecento cinese, visto attraverso diverse generazioni di donne, dal mondo feudale dell'inizio del secolo fino all'avvento dell'odierno capitalismo tecnologico. La incontra il giornalista Marco Del Corona.

L'evento 112 è stato annullato.

English version not available

Non disponibile

1Luoghi collegati

1Enti correlati