06/09/2014

CANTA QUALCOSA, E CANTANDO DISSENTI

2014_09_06_133

«Abbagliante, intensa, articolata, erudita: la sua mente si muove rapidamente, con frequenti digressioni che suggeriscono serbatoi invisibili di conoscenza» (Craig Lambert). Da oltre trent'anni l'opera in versi di Jorie Graham si è imposta come un punto di riferimento della poesia nordamericana, un monologo sommesso, fatto di aneddoti, paesaggi, voci ed esperienze quotidiane volte a cogliere la molteplicità dell'esistente, così come testimoniato dal recente Il posto. Dialoga insieme all'autrice premio Pulitzer per la poesia la sua traduttrice italiana Antonella Francini.

L'evento 133 è stato annullato.

English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati