06/09/2014

HO RISCHIATO DI CHIAMARMI COME UN PORNODIVO BAVARESE

2014_09_06_152

«Shteyngart è ormai uno scrittore imprescindibile» ha scritto Jay McInerney. Nato a San Pietroburgo (allora Leningrado) ed emigrato negli Stati Uniti all'età di sette anni, Gary Shteyngart è oggi uno degli scrittori satirici più ammirati oltreoceano. I protagonisti dei suoi libri sono uomini comicamente indecisi sulla propria identità che si trovano catapultati in avventure picaresche tra caricature di capitali europee (Il manuale del debuttante russo), lande post-sovietiche desolate e mafiose (Absurditsan), città prossime venture in cui si vendono proroghe vita a tempo indeterminato e tutti usano un telefono obbligatorio chiamato "apparat" (Storia d'amore vera e supertriste). Nell'ultimo Mi chiamavano piccolo fallimento Shteyngart si mette direttamente in scena in un 'memoir' autobiografico, che si rivela come di consueto una narrazione di rara - ed esilarante - intelligenza umoristica. Conversa con Shteyngart lo scrittore Marco Malvaldi.

English version not available

Italiano
Inglese

Non disponibile

1Luoghi collegati

1Enti correlati