07/09/2014

PER UNA LETTERATURA A FORTE IMPATTO AMBIENTALE

2014_09_07_216

Da ormai diversi anni la comunità scientifica ha messo l'opinione pubblica di fronte ai probabili scenari che si apriranno da qui a pochi anni in seguito ai mutamenti climatici. La sensibilità verde sta indubbiamente aumentando, ma non è ancora così forte da riuscire a imporre un significativo mutamento di rotta nelle azioni dei governi e delle economie internazionali. Che cosa può fare la letteratura? Possono le storie svolgere un ruolo decisivo nel cambiamento? Jostein Gaarder, autore del best seller "Il mondo di Sofia", ha piegato la sua collaudata forma di romanzo filosofico all'attualità ambientale. Il mondo di Anna è una favola ecologica in cui il futuro del pianeta si manifesta nei sogni della giovane protagonista, spingendola ad attuare un coraggioso piano di salvataggio. Su come i libri possano - o non possano - renderci più responsabili verso il nostro pianeta, Gaarder dialoga con Stefano Caserini, curatore del sito climalteranti.it.
 Con il contributo di NORLA Norwegian Literature Abroad.

English version not available

Italiano
Inglese

Non disponibile

1Luoghi collegati