12/09/2015

L'AFRICA COME FUTURO DEL MONDO

2015_09_12_200

"La storia ha sbagliato. Le dichiarazioni secondo cui l'Africa è stata esplorata sono avventate come le notizie della sua morte imminente. Un'indagine davvero illuminante sull'Africa deve ancora avere luogo". Che cosa conosciamo realmente dell'Africa? Non c'è continente a cui, nella storia, sia stata negata con tanta tenacia una identità propria e una dignità culturale. L'Africa non ha mai costituito una minaccia politica o economica, e per questo è stata derubata, violentata dallo schiavismo, oppressa dal colonialismo europeo. Il confronto tra Wole Soyinka (Dell'Africa) e Romano Prodi, Presidente del Gruppo di lavoro Onu-Unione Africana e autore di Missione incompiuta, nasce dal desiderio di far incontrare le parole della letteratura con quelle dell'economia e della politica internazionale e capire come il continente africano possa trasformarsi nel "lievito potenziale nell'esausto impasto del mondo". Coordina il giornalista Carlo Annese.

English version not available

Italiano
Inglese

Non disponibile.

1Luoghi collegati

1Enti correlati