13/09/2015

REALISMO TECNOLOGICO

2015_09_13_219

"La precisione dei dettagli tecnici è per me quasi una questione di etica letteraria. E deve essere innanzitutto linguistica, motivo per cui cerco d'impossessarmi di quei linguaggi tecnici e specialistici, i quali, benché apparentemente strani e misteriosi, devono essere reintrodotti nel linguaggio romanzesco. Senza questa esperienza del linguaggio, il romanzo non esisterebbe. La precisione linguistica mi permette di dominare una materia difficile e a me sconosciuta. È una garanzia di realismo che alla fine produce una forma di conoscenza, certo parziale e imperfetta, ma sempre necessaria". Nome di spicco della narrativa francese degli ultimi anni, Maylis de Kerangal racconta come la costruzione di un ponte e un trapianto di cuore possano diventare letteratura. L'autrice di Nascita di un ponte e Riparare i viventi ne parla con lo scrittore e giornalista Gabriele Romagnoli.

Con il contributo dell'Institut français Italia.

English version not available

Italiano
Francese

Non disponibile.

1Luoghi collegati