03/09/2016

BENTORNATO, MISTER JONATHAN

2016_09_03_001

Più di dieci anni sono passati dall'uscita di "Ogni cosa è illuminata" e "Molto forte, incredibilmente vicino", opere che hanno fatto conoscere al pubblico un giovanissimo Jonathan Safran Foer come uno dei più talentuosi scrittori della nuova narrativa americana; per questo è grande l'attesa per la pubblicazione del nuovo libro dell'autore di Washington, prevista a fine agosto in contemporanea con gli Stati Uniti. L'artista, che annovera Primo Levi e Italo Calvino tra i suoi principali maestri, sostiene che «narrare è nella nostra natura» e ritorna sulla scena letteraria mondiale con un romanzo al centro del quale - come nella migliore tradizione ottocentesca - c'è la famiglia. Attraversato da molteplici registri narrativi, "Eccomi" è sostanzialmente la storia di una classica crisi tra marito e moglie, il cui rapporto inizia a sgretolarsi in contemporanea con lo Stato di Israele, portando i protagonisti a confrontarsi con la distanza tra la vita che desiderano e quella che si trovano a vivere. Insieme a Marcello Fois, Safran Foer parteciperà a questo evento speciale, per inaugurare la ventesima edizione del Festival ancora prima del Festival stesso.

L'evento 001 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso Palazzo San Sebastiano.

English version not available

Italiano
Inglese

Non disponibile.

1Luoghi collegati