09/09/2016

FIGLI DI DEI MINORI

2016_09_09_118

A nessuno verrebbe in mente di disconoscere la discendenza greco-latina della nostra cultura. Non solo esiste un rapporto di derivazione diretta per quasi tutte le discipline in cui si articola il sapere occidentale, ma esiste un'interrogazione costante degli antichi da parte dei contemporanei, che mantiene viva e dinamica questa relazione. C'è una sola eccezione, e riguarda la religione. L'avvento dei monoteismi ha di fatto sbarrato la strada ad ogni possibilità di confronto con la spiritualità dei greci e dei romani. Maurizio Bettini ritiene invece che molto possiamo imparare per i nostri tempi da un approccio religioso plurale come quello degli antichi, capace di cogliere la diversa presenza del divino nella molteplicità dell'esperienza umana e la mutevole forma delle sue manifestazioni. Con l'autore di "Elogio del politeismo" e "Il dio elegante" dialoga il giornalista Alessandro Zaccuri.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati

1Rassegne e temi correlati