11/09/2016

CARO MICHELE. Lettura dal romanzo di Natalia Ginzburg

2016_09_11_255

Natalia Ginzburg avrebbe compiuto cent'anni lo scorso 14 luglio. Scrittrice di una semplicità esigentissima, cresciuta alla 'scuola' di Cesare Pavese e per anni collaboratrice di Einaudi, ci ha lasciato una serie di libri luminosi - "Tutti i nostri ieri", "Lessico famigliare", "Le voci della sera" - concentrati su parole e cose quotidiane, piccole vite, gesti consueti. In occasione di questa ricorrenza Nanni Moretti si misura con la lettura di "Caro Michele", storia di un ragazzo che fugge da tutto, raccontata attraverso le lettere che gli scrivono assiduamente le figure femminili a lui più vicine. Nel romanzo della Ginzburg, Moretti trova più di una affinità con temi e ossessioni dei suoi lungometraggi: lo sbandamento degli anni '70, la lacerazione delle famiglie, le sofferte dinamiche affettive tra madri e figli, il nome stesso del protagonista. Introduce la lettura Chiara Valerio.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati