11/09/2016 - Consapevolezza verde

IL FIORE PREDILETTO DA AFRODITE

2016_09_11_285

«È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa, che ha fatto la tua rosa così importante» scriveva Antoine de Saint-Exupéry. Sarà certamente d'accordo il docente gallese Andrew Hornung che, dopo una vita passata alla cattedra, ha scoperto la passione per la rosicoltura e il giardinaggio proprio mentre insegnava lingua inglese in Italia. Raccogliendo centinaia di fonti spesso inedite, tra articoli, archivi e libri rari, ha intrapreso uno studio sistematico di questa pianta e della sua ibridazione, una ricerca approfondita il cui risultato è "Le rose italiane", un prezioso volume a cavallo tra romanzo ed enciclopedia, nel quale si paga il giusto tributo alle donne e agli uomini che - dagli inizi del 1800 a oggi - hanno contribuito a rendere più bello il mondo grazie a un fiore dal profumo inconfondibile. Lo incontra Peter Mead, interprete per professione e coltivatore di rose per diletto.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati

21Eventi collegati