05/09/2018

LA DEMOCRAZIA AL TEMPO DELLE SMART CITY

2018_09_05_009

Immaginare oggi una metropoli del futuro forse non porta più alla mente macchine volanti, ma una serie di fattori accomunati dall'aggettivo "smart": efficienza energetica, mobilità sostenibile, iper-connessione tra amministrazione e utenza, intelligenze artificiali che sfruttano i big data per migliorare il vivere comune. Secondo Francesca Bria, economista e Chief Innovation Officer per la città di Barcellona, «non dovremmo però partire dalle tecnologie, ma dai reali bisogni dei cittadini con un approccio più partecipativo e democratico», utilizzando i dati per migliorare i servizi pubblici, senza cadere nel pericolo di una "sorveglianza" totale o di una tecnocrazia che in nome del profitto abusa della nostra privacy. Francesca Bria e il sociologo bielorusso Evgeny Morozov (autori di Ripensare le smart city) discutono con il giornalista Luca De Biase di come riportare al centro del processo di sviluppo non urbanisti o aziende, ma chi la città la vive quotidianamente.

English version not available

Italiano

1Luoghi collegati