09/09/2018

“LE VERE RICCHEZZE”

2018_09_09_180

Ad Algeri, al civico 2bis di rue Hamani (ex rue Charras), c'è una piccola biblioteca-libreria sulla cui vetrina appare la scritta «un uomo che legge ne vale due». Aperta nel 1936 da Edmond Charlot, primo editore di Albert Camus e punto di riferimento per la letteratura francese del secolo scorso, ha assistito allo scorrere del tempo, resistendo alla Seconda guerra mondiale e a quella franco-algerina. Alle vicende di questo luogo si è appassionata la scrittrice Kaouther Adimi (La libreria della rue Charras) che, consultando diversi archivi e incontrando chi aveva conosciuto Charlot, ha provato a ricostruire la storia di questo luogo e della rocambolesca vita del suo originale proprietario. Ne è nato un diario immaginario che non vuole essere né saggio, né biografia, ma mescola realtà e fantasia in un viaggio attraverso l'Algeria di ieri e quella contemporanea. Perché tutti quelli che hanno scelto la letteratura come bussola dovrebbero conoscere la libreria delle "Vraies Richesses". Incontra l'autrice algerina l'attrice e scrittrice Lella Costa.


L'evento 180 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso la Basilica Palatina di Santa Barbara, inoltre era prevista la presenza di Kaouther Adimi.

English version not available

Italiano

1Persone correlate

1Luoghi collegati

1Enti correlati