05/09/2019

SOTTO LA LUNA DI BEIRUT

2019_09_05_035

Il 13 aprile del 1975, con il 'massacro del bus', iniziava la guerra civile libanese, conflitto durato più di quindici anni, che avrebbe segnato profondamente gli assetti politici e sociali dello stato mediorientale e la cui violenza avrebbe originato profonde riflessioni nelle opere di autori che dagli effetti corrosivi di quella guerra furono toccati, come Elias Khoury, Lamia Zadié, Wajdi Mouawad e Rawi Hage. Quest'ultimo, forse anche per la lunga esperienza di fotografo tra Stati Uniti e Canada, ha saputo fissare nei suoi romanzi (come Il gioco di De Niro, che gli è valso l'IMPAC Dublin Literary Award nel 2008) descrizioni talmente vivide e acute della Beirut del periodo «che sembra quasi di assaggiare la polvere nell'aria». Affiancato dal giornalista Christian Elia, l'autore di Come la rabbia al vento racconterà di come i ricordi filtrino sulle sue pagine in forma di immagini e del perché preferisca «la compagnia degli ex-colleghi tassisti a quella degli scrittori».
L'autore parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

Con il sostegno dell’Ambasciata del Canada.

English version not available

Italiano
Inglese

1Luoghi collegati