06/09/2019

PER UN NUOVO PENSIERO AFRICANO

2019_09_06_073

«Ho attraversato un immaginario mimetico, ostruito, abitato da altri, (...) quello di un'intera generazione che contempla come unica via di salvezza il fatto di sbarcare sulla terra occidentale e di vivere una vita all'occidentale. Questo significa che l'offerta è povera, ciò che viene loro proposto come futuro è troppo poco». Per Felwine Sarr, sociologo ed economista, nonché ideatore degli Ateliers de la Pensée di Dakar e Saint-Louis, l'Africa deve riprendere in mano la produzione delle proprie categorie di senso ed elaborare nuove metafore per il futuro, rifiutando le narrazioni altrui che la vogliono ora un continente alla deriva, ora un prossimo Eldorado capace di attirare i grandi investimenti internazionali. Di fronte all'irrimediabile crisi della democrazia e del capitalismo tecnocratico, Sarr propone la ricerca di una prospettiva diversa della vita sociale, aperta all'utopia di una vita comune, di equilibrio, di armonia e di senso, nella convinzione che se siamo in grado di pensare altri luoghi possiamo farli accadere nella trama della storia. Dialoga con l'autore di Afrotopia il giornalista Andrea de Georgio (Altre Afriche).
L'autore parlerà in francese. Interpretazione consecutiva in italiano.

English version not available

Italiano
Francese

1Luoghi collegati